Contattaci: 0812396508 Email: info@chrivilens.it CHRIVILENS OTTICA FALANGA, Viale Augusto 101/A, Napoli

SCELTA DEGLI OCCHIALI DA SOLE

SCELTA DEGLI OCCHIALI DA SOLE

Negli ultimi venti anni c’è stato un vero boom degli occhiali da sole, non più considerati esclusivamente come oggetti per attenuare l’abbagliamento della luce solare, ma anche come accessori di moda e di costume. La scelta del consuma­tore è resa, poi, difficile dalla presenza sul mercato di occhiali esteticamente gradevoli, ma privi delle necessarie garanzie di sicurezza e qualità e persino contraffatti.

  È, invece, anche sull’esistenza di alcune garanzie che deve basarsi la scelta del consumatore, perché gli occhiali da sole hanno anzitutto la funzione di difendere lo salute degli occhi. Devono, quindi, rispettare una serie di requisiti essenziali di sicurezza, stabiliti dalla direttiva comunitaria 89/686/CEE, recepito in Italia con il decreto legislativo n. 475 del 1992.

La Direzione generale per l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori del Ministero delle attività produttive,   a seguito di controlli operati insieme alla Guardia di Finanza ed alle autorità doganali, ha recentemente adottato una serie di provvedimenti di ritiro dal mercato e di divieto di immissione in commercio di occhiali da sole risultati non conformi, provenienti prevalentemente da paesi non comunitari. Altri sequestri sono stati disposti dalle forze dell’ordine.

PERCHE’ PROTEGGERE GLI OCCHI?

In generale, in presenza di una luce solare troppo intensa, gli occhi reagiscono utilizzando sistemi naturali di protezione, quali l’ammiccamento della palpebra, la modifica della pupilla, la funzione schermo del cristallino e i pigmenti oculari della retina, che filtrano lo luce proteggendo le cellule nervose.

In condizioni di prolungata esposizione ai raggi solari è tuttavia utile ripararli con lenti, adeguatamente protettive, idonee a costituire una difesa efficace dalle radiazioni solari che li possono danneggiare.

Le lenti solari svolgono lo loro funzione protettiva in quanto eliminano le radiazioni nocive: raggi ultravioletti e raggi viola – blu. Attenuano inoltre l’intensità luminosa, diminuendo l’abbagliamento.

Gli occhiali da sole sono molto più di un semplice accessorio di moda: assolvono infatti funzioni di ben altro rilievo, al punto che l’Unione europea li ha classificati come  “dispositivo di protezione individuale”  , da indossare per difendersi dai rischi dovuti alle radiazioni solari. Se muniti di lenti adeguate possono essere usati durante lo guida di autoveicoli.

I filtri non conformi ai requisiti per l’uso su strada vanno corredati dall’avvertimento  “non idoneo alla guida”     

Tra i dispositivi di protezione individuale gli occhiali da sole appartengono alla prima di tre categorie: sono infatti pro­gettati tenendo conto che è la persona che li usa a doverne valutare l’efficacia, in relazione al possibile rischio dal quale vuole proteggersi.

COME RICONOSCERE GLI OCCHIALI SICURI?   

La direttiva   89/686/CEE   nello stabilire i requisiti di sicurezza definisce le prescrizioni di progettazione e di fabbricazione necessarie per garantire che gli occhiali siano sicuri, sempre se  indossati in modo corretto ed utilizzati per il fine previsto. In particolare prevede che gli occhiali da sole devono essere  accompagnati da:      MARCATURA CE  

NOTA INFORMATIVA La marcatura CE deve essere apposta sugli occhiali in moda visibile, leggibile, indelebile (ad esempio non è regolare apporre la marcatura con un adesivo oppure direttamente sulle lenti).

Con la marcatura CE il fabbricante attesta, a seguito di prove di conformità e sotto la propria responsabilità, la rispondenza ai requisiti di sicurezza previsti. Va ricordato che, se le dimensioni degli occhiali non permettano altrimenti, lo marcatura può essere apposta anche sull’imballaggio.

Attenzione: sono stati individuati di recente sul mercato occhiali di provenienza estera aventi una falsa marcatura CE. 

SE MANCA IL MARCHIO  GLI OCCHIALI DA SOLE

NON SONO CONFORMI ALLA NORMATIVA.

La nota informativa, preparata e rilasciata dal fabbricante è redatta in lingua Italiana, deve contenere, oltre al nome e all’indirizzo dello stesso o di colui che lo rappresenta, le seguenti informazioni:

•  la categoria del filtro solare (da O a 4 a secondo delle condizioni di illuminazione)

•  il tipo di filtro solare (per esempio fotocromatico, polarizzante o degradante)

•  la classe ottica (10 o 20, in base allo qualità ottica della lente)

•  le istruzioni di impiego, di pulizia e di manutenzione.

SE MANCA LA NOTA INFORMATIVA GLI OCCHIALI DA SOLE

NON SONO CONFORMI ALLA NORMATIVA

È importante che gli occhiali vengano  acquistati presso rivenditori riconosciuti e di fiducia, in grado di consigliare in base alle esigenze personali.

COME SCEGLIERE LE CATEGORIE FILTRO ADATTE ALLE NOSTRE ESIGENZE:   

Categoria 0-1  (filtro trasparente, molto chiaro o chiaro): per locali chiusi e giornate con poca illuminazione.

Categoria 2  (filtro medio): per illuminazioni medie e giornate nuvolose

Categoria 3  (filtro scuro): per uso generale in pieno sole

Categoria 4  (filtro molto scuro): per torti illuminazioni, alta montagna, superfici riverberanti. NON IDONEO ALLA GUIDA.

  Oltre che di tipo “normale”, i filtri solari possono essere:

  • FOTOCROMATICI:  scurendosi al sole e schiarendosi all’ombra, si adattano meglio a condizioni metereologiche e di luminosità variabili. TRANSITIONS
  • POLARIZZANTI:  filtrano anche i riflessi e, oltre a proteggere gli occhi, migliorano la visibilità.
  • DEGRADANTI:  grazie al loro disegno sono particolarmente adatti alla guida, perché consentono una notevole attenuazione della luce solare e una visibilità della strada ottimale.
  • Il trattamento di  SPECCHIATURA  , infine, applicabile ad ogni tipo di lente, può essere utile in condizioni di luce molto intensa, come sulla neve e sui ghiacciai.

COLORE, MATERIALE E FORMA DEGLI OCCHIALI DA SOLE:   

Il colore delle lenti è ininfluente sul potere filtrante; vi sono numerosi tipi di lenti in commercio, ciascuno con proprie caratteristiche.

Ecco alcuni consigli per la scelta del colore:

GIALLO :  sono consigliate quando si scia con il cielo coperto perché accentuano i contrasti.

BLU :   danno una visibilità simile ai bianco e nero e sono consigliate a chi ha difficoltà a vedere da vicino.

ROSA :  hanno effetto riposante e sono adatte ad essere graduate per la correzione della vista.

GRIGIO :  sono riposanti e non alterano i colori.

MARRONE :  ffrono una buona protezione dai raggi nocivi e sono consigliate per chi ha problemi di miopia.

VERDE :   sono molto riposanti e sono maggiormente consiglia!e. come quelle blu, per gli ipermetropi.

Open chat